Ti trovi in:
Penne Zitone 42
Penne Zitone 42
Tomasello

Pasta alla Norma

La pasta alla Norma è la più famosa pasta con pomodoro e melanzane della cucina siciliana, e simbolo della città di Catania. Quando si parla di pasta alla Norma non si può non pensare al collegamento fra Vincenzo Bellini e il capoluogo siciliano ai piedi dell’Etna.  Questo piatto prende il nome dall’omonima opera del famoso compositore  catanese.

A tal proposito, si racconta che, molti anni fa, ad alcuni artisti che in quel periodo rappresentavano l’opera, fu servito questo semplice e sublime piatto di pasta col sugo e melanzane fritte. Lo stupore degli artisti fu talmente grande che alla fine del pasto esclamarono: “ma questa è Norma”! esprimendo così, la perfezione della pietanza. In sintesi, l’esclamazione degli artisti coincide con la venerazione che la città di Catania ha nei confronti di Bellini e la Norma.  Per i catanesi questo binomio è simbolo di perfezione, di grande, di eccelso.
A questo piatto, conosciuto in ogni angolo dell’isola, proprio i catanesi diedero quel tocco da grande chef:  la spolverata finale di ricotta salata infornata.
Si usa condirla anche con caciocavallo o parmigiano, ma la ricotta salata, secondo me, è insostituibile.

 

Ingredienti

500 grammi di penne zittone (ma va bene qualunque tipo di pasta)
1 chilo pomodoro maturo per salsa
4 melanzane nostrane
Un ciuffo di basilico
2 spicchi d’aglio
Olio per friggere
Sale e pepe q.b.
Ricotta salata

Procedimento
 
Soffriggere l’aglio interro e aggiungere al soffritto il pomodoro lavato e tagliato a pezzi con qualche foglia di basilico. Aggiustare di sale e pepe e far cuocere a fuoco basso. Quando il pomodoro sarà appassito, toglierlo dal fuoco,  passarlo al setaccio e mettere da parte la salsa ottenuta.
Sciacquare le melanzane, togliere il picciolo assieme ad una parte di melanzana, tagliare soltanto una striscia di buccia praticando un taglio verticale da punta a punta (la buccia deve rimanere, tranne questa striscia). A questo punto bisogna scegliere se tagliare le melanzane a fette o a cubetti, io le preferisco a cubetti il risultato non cambia, quindi friggerle in abbondante olio e riporle su carta assorbente da cucina.

Cuocere la pasta al dente, amalgamarla con la salsa di pomodoro e servire adagiandovi sopra le melanzane fritte, qualche foglietta di basilico e una bella spolverata di ricotta salata grattugiata al momento.

Peso / Quantità
1 Kg
Prezzo
1,69 €
Quantità
Aggiungi al carrello »
Scheda Prodotto

Pasta di semola di grano duro.

.
Scheda Produttore

Prodotta e confezionata da MOLINO E PASTIFICIO TOMASELLO

Via Nazionale,4 90014 Casteldaccia (PA)

.